Crea sito

Chi è il dottor Alberico Lemme?

Chi è il dottor Alberico Lemme?

Insultando l’aspetto fisico dei suoi “cadetti”, la dieta del farmacista Lemme è diventata famosa grazie ad alcuni vip. Ma chi è il dott. Alberico Lemme?

Probabilmente qualcuno di noi si è chiesto chi è il dott. Alberico Lemme e quali siano le sue competenze mediche. Chiariamo sin da subito che non è un medico — dal momento che non compare sul portale della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO) —, ma è un farmacista. O forse è meglio chiamarlo imprenditore, visto che sfrutta il trend dell’aspetto fisico. La smania del corpo perfetto a tutti i costi, in maniera rapida e senza troppi sacrifici, almeno apparenti, ha portato al fiorire di un gran numero di approcci dietetici differenti. Ognuno di questi metodi sono sponsorizzati da personaggi più o meno qualificati.

La stragrande maggioranza, per fortuna, sono dei professionisti dietologi, dietisti o nutrizionisti, mentre altri sono dei ciarlatani in piena regola, privi di qualsiasi competenza medico-scientifica. Oltre ai medici, però, anche i farmacisti possono prescrivere diete a persone sane, non per curare patologie, il più delle volte per avere addominali da tronista o glutei da velina. Questo è il caso del dott. Alberico Lemme, che con i suoi modi discutibili e la sua alimentazione bizzarra ha cavalcato l’onda de le physique du rôle per gli addetti al grande pubblico.

L’Accademia alimentare

Il perno della sua attività è senza dubbio l’Accademia di Filosofia Alimentare: una vera e propria clinica di dimagrimento dove si applica appunto la «dieta Lemme», ovvero la strategia alimentare da lui ideata. Come detto in precedenza non è un medico, per cui si guarda bene dal prescrivere alcunché per non incorrere in sanzioni. Il costo della consulenza per dimagrire, rigorosamente tramite app, costa la bellezza di 199€ al mese.

il dott lemme

In una intervista ha asserito che il suo:

“È un pensiero controcorrente e avanguardista, in cui è un paradosso a regolare il meccanismo dimagrante: bisogna mangiare per dimagrire! Mangiare in chiave biochimico-ormonale perché io, grazie alle mie conoscenze e studi in Farmacia, uso il cibo come se fosse un farmaco”.

Scuola di cucina

Visto la tendenza culinaria che da tempo spopola in parecchi programmi tv, il dott. Lemme ha pensato bene di aprire una scuola di cucina. Il motto potrebbe comodamente essere coniato di uno chef stellato, isterico e immodesto:

“I corsi di cucina sono l’ennesima possibilità che vi do di evolvervi”

Ristolemme

il dott lemme

Da buon imprenditore che si rispetti il dott. Lemme ha ampliato la sua marca, così in Lombardia ha aperto anche un ristorante per dimagrire. Anzi, come dice lo slogan:

“L’unico ristorante al mondo dove si mangia per dimagrire: ci si cura con il cibo. Dove si ama se stesso”.

Dal sito Ristolemme

La dieta Lemme e i vip

Sicuramente il dott. Lemme è un personaggio che buca lo schermo. È spigliato, eccentrico e irriverente. Queste caratteristiche fanno sì che riesca ad attrarre un pubblico estremamente vasto. Motivo per il quale i vari conduttori di tv generaliste fanno a gara per ospitarlo, allo scopo di fargli promuovere un regime dietetico criticato dall’ambiente scientifico in quanto sbilanciato e privo di qualsiasi fondamento.

Tuttavia sono diversi i personaggi che si sono affidati a lui per perdere peso. Tra questi Flavio Briatore, Lucio Presta, Paola Perego, Katia Ricciarelli, Enrico Brignano, Iva Zanicchi, Romina Power, Lorella Cuccarini e Silvio Berlusconi. Tranne Briatore molti di questi, come dice lo stesso Lemme, si vergognano di ammetterlo, quindi capire qual è la verità diventa difficile.

Superlem: da “Spaghetti a colazione” al Grande Fratello Vip

Il dott. Lemme non è solo un personaggio televisivo, il quale ama manifestare un’insolenza cattedratica e sfoggiare abiti più indicati a un presentatore circense. Alberico Lemme o Superlem, con tanto di tutina da supereroe, da buon uomo di spettacolo ha pure fatto un video su Yt. La canzone ovviamente non poteva non chiamarsi: “Spaghetti a colazione”. Ma il personaggio Lemme, sempre più presente sui nostri schermi, ha partecipato anche a un’edizione del Grande Fratello Vip, nel 2019. Quest’ultima performance si può sicuramente definire la consacrazione del nostro farmacista a volto televisivo.

Ma quale sarebbe questo metodo?

Intanto c’è da dire che questo metodo è tanto eccentrico quanto il suo ideatore. A quanto detto dallo stesso Lemme, chi si affida a lui non è un paziente. Del resto non potrebbe nemmeno esserlo. Lui i suoi pazienti li considera cadetti, i quali prima di entrare nella sua accademia vengono fotografati. Questa foto viene poi proiettata e quindi mostrata all’interessato; non per fargli prendere coscienza del punto di partenza, ma per essere insultato!

Si, avete letto bene: insultato. Il cadetto, infatti, viene definito «ciccione» dallo stesso Lemme e, come se non bastasse, gli viene detto «fai schifo» e che «ti devi vergognare». Tutto questo con buona pace di tutti quei problemi psicologici e di accettazione di sé, che possono esserci dietro un quadro di obesità più o meno grave. Certo questo non sembra un comportamento così assurdo, se si pensa che secondo lui le donne sono esseri inferiori, così come gli omosessuali.

Ma che si rischia?

La strategia alimentare di Lemme si basa su un’alimentazione fatta di carne, pesce, pasta e grassi, il tutto in quantità, senza limiti, l’importante è mangiare a determinati orari, evitando frutta, verdura e sale. Ad esempio a colazione pasta con aglio, olio e peperoncino. A pranzo carne in abbondanza e a cena pesce senza grammatura.

Insomma: la dieta Lemme prende spunto da vari regimi alimentari più o meno validi, la quale sicuramente farà dimagrire in un primo momento il malcapitato. Se non altro perché eliminando completamente il sale si perdono almeno un paio di kg di liquidi. Tuttavia questa dieta porterà sia a una carenza importante di nutrienti, sia ad abbandonare un regime dietetico impossibile da proseguire a lungo termine e quindi a riacquistare il peso perso con gli interessi.

I libri

il dott lemme

Ma Superlem nel suo vasto impero fatto di spaghetti e marketing, insulti miracolosi e video musicali, ha pure pubblicato una dozzina di libri con la sua casa editrice: Filosofia Alimentare. Tuttavia il bestsellers è senza dubbio il primo libro scritto: “L’uomo che sussurrava ai ciccioni“, venduto alla modica di fra di 43€.

“In questo libro ci sono le basi della biochimica alimentare con cui Alberico Lemme spiega al grande pubblico come sia possibile dimagrire dai 7 ai 10 kg al mese mangiando a sazietà cibi comuni e risolvere diabete di tipo 2, ipertensione e bulimia. È il suo primo libro, scritto nel 2008 con una sua casa editrice per assicurarsi la massima libertà nell’esprimere le sue verità sull’alimentazione. Annuncia una Rivoluzione in campo dietologico, l’inizio di una nuova era in cui il cibo verrà usato in chiave biochimica, come se fosse un farmaco“.

Descrizione del libro, da Libreriauniversitaria.it

Alberico Lemme e Adriano Panzironi

Diciamo che entrambi sono riusciti a sfruttare la “linea”, diventando dei guru nel loro settore. Tutti e due sono riusciti a fare un’ottima operazione di marketing, ed entrambi hanno saputo vendere il proprio personaggio, promuovendo loro stessi. Palestre, scuole di cucina, case editoriali, integratori e comparsate in tv. Poco importa poi se la «dieta Lemme» o la panzironiana «Life120» funzionino oppure no. Probabilmente i successi a lungo termine saranno inferiori agli insuccessi, “ma chi se ne frega!”. Quello che più conta è essere presente all’interno di quel focolare domestico che chiamiamo televisione, promuovendo miracoli con diritto di recesso e incassare, incassare e incassare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: