Crea sito

Chi si è negato ai negazionisti

Chi si è negato ai negazionisti

Tra secche rinunce e possibili querele, ecco la lista di chi era stato invitato alla manifestazione di Roma da Castellino, leader di Forza Nuova nella Capitale. Ecco chi si è negato ai negazionisti

In questi ultimi giorni abbiamo tutti assistito a una sequela di vaneggiamenti, in merito alla sedicente manifestazione di negazionisti tenutasi a Roma, sabato 5 settembre. Scopo della manifestazione? «Aprire gli occhi al popolo!» Ebbene sì. Secondo questi formidabili Premi Nobel, siamo tutti vittime «di una dittatura sanitaria che ci obbliga a vaccinare i nostri figli, a indossare le mascherine e a rispettare il distanziamento sociale». Aberrante, davvero. Ma degli invitati alla manifestazione pubblicata da Giuliano Castellino, il leader romano di Forza Nuova, chi si è negato ai negazionisti?

In collaborazione con Vera Braccheggio

La Castellino list

  • Pierfrancesco Belli (Docente universitario)
  • Carlo Taormina (Avvocato)
  • Luciano Barra Carracciolo (Economista)
  • Matteo Simonetti (Professore)
  • Massimo Viglione (Professore)
  • Vittorio Sgarbi (Deputato/Critico d’arte)
  • Carlo Maria Viganò (Monsignore)
  • Daniele Trabucco (Costituzionalista)
  • Nino Galloni (Economista)
  • Michelangelo de Donà (Costituzionalista)
  • Ruggero Capone (Giornalista)
  • Sara Cunial (Deputato)
  • Alessandro Meluzzi (Psichiatra)
  • Pasquale Mario Bacco (Medico)
  • Stefano Montanari (Medico)
  • Antonietta Gatti (Medico)
  • Diego Fusaro (Filosofo)
  • Dj Ludwig (Artista)
  • Renato Zero (Artista)
  • Enrico Ruggeri (Artista)
  • Max Massimi (Giornalista)
  • Ilaria Cucchi (Diritti civili)
  • Dario Musso (Rapper)
  • Giulio Tarro (Medico)
  • Edoardo Polacco (Avvocato)
  • Armando Manocchia (Giornalista)
  • Leonardo Leone (Imprenditore)
  • Fabio Duranti (Giornalista)
  • Claudio Messora (Giornalista)
  • Roberto Marchetti (Giornalista)
  • Udo Voigt (Apf Germania)
  • Novak Djokovic (Tennista)
  • Lewis Hamilton (Pilota Formula 1)
  • Dejan Lovren (Calciatore Liverpool)
  • Enrico Montesano (Attore)
  • Nicola Porro (Giornalista)
  • Giuseppe Povia (Cantante)

Giuseppe Povia

Ha movimentato i social, in particolare, la presunta presenza di alcune persone. Alcune talmente improbabili da portare i diretti interessati a smentirle pubblicamente. Ma chi si è negato ai negazionisti? Partiamo da Giuseppe Povia, contestato in passato per alcune sue idee molto controverse. La reazione del cantante non si è fatta attendere e ha scritto così, su Facebook:

Il messaggio di Povia

chi si è negato ai negazionisti
Profilo Facebook di Giuseppe Povia

“Non potrei mai andare in piazza con chi crede che il Covid è stato inventato da Bill Gates e Anthony Fauci per controllarci con 5G, gps, Big Pharma e qualche alieno (cit. Robert Kennedy). Un conto è contestare, denunciare e DOCUMENTARE cose che esistono come UE, euro, utero in affitto, immigrazione, debito pubblico in mano a stranieri, multinazionali che hanno più potere degli Stati, Mes, Recovery fund, trattati europei, governi tecnici che obbediscono a Bruxelles, dove c’è un parlamento europeo, come invece potrebbe fare ogni parlamento eletto dal popolo e tanti altri temi che mi appassionano.

Ma quando sento stupidate che non stanno in cielo e in terra (anche gli alieni ridono), allora devo prendere le distanze. Quando leggo: PV1A TI ZEI VENDUTO!1 TLGO IL LAIK, NN TI ZEGUIRO PIU!1 Penso che sta’ gente soffra di cretinismo di rete. Ma questi hanno mai comprato un mio disco e capito davvero quello che canto? Io dico no. Non solo devono starmi lontano, ma vorrei che sapessero che sistema e antisistema sono uguali, fanno leva sulla paura. I primi per un virus e i secondi sul potere occulto. In mezzo ci sto io che sto bene attento a quello che vado ad argomentare. Ciao scemi“.

Messaggio dal profilo Facebook di Giuseppe Povia

Tralasciando qualche errore di sintassi, emerge senza dubbio che il cantautore pare veramente stizzito dalla situazione. Anche il suo staff si premurerà, in seguito, di dare un’ulteriore smentita.

Ilaria Cucchi

Ma Povia non è stato l’unico a essere tirato in ballo. Addirittura persone totalmente estranee al movimento sono state “reclutate”. Clamoroso il caso di Ilaria Cucchi, addirittura dichiarata «appartenente alla categoria Diritti Civili». Non tarda ad arrivare neanche la sua risposta, velata, in punta di fioretto, ma chiara:

Il 5 settembre io starò a casa mia, con la mia famiglia. Nessun messaggio di odio avrà mai la firma autentica di Ilaria Cucchi”.

Risposta di Ilaria Cucchi
chi si è negato ai negazionisti

Hamilton e Djokovic

Tornando ai nomi dell’elenco, poi, notiamo presenze a dir poco improbabili, come Lewis Hamilton (impegnato in un weekend di Formula 1) e Novak Djokovica giugno risultato positivo al covid-19 — anch’esso impegnato in un Grande Slam. Quindi la domanda sorge spontanea: perché stilare un elenco di personaggi che non si sarebbero mai presentati? La risposta, forse, si trova solo nelle confuse sinapsi dell’Onorevole Castellino.

Viene però da pensare che possa essere stato un penoso tentativo di aumentare la risonanza mediatica di questo evento, sfruttando la popolarità di personaggi influenti. In questo caso si tratterebbe di una notevole bassezza, ma tant’è.

Antonio Pappalardo

Un altro grande assente, il quale si è negato ai negazionisti, è stato Antonio Pappalardo, leader dei Gilet Arancioni, che in un video dichiara:

Non andremo perché non c’è chiarezza. Agli organizzatori, se ci sono, chiedo: che cosa volete fare una volta che avete portato le mamme lì? Sono dei mistificatori e dei violenti, io appena sento Forza Nuova mi ribolle il sangue!

Dichiarazione di Antonio Pappalardo

Sara Cunial

Era invece in prima linea, la sempre combattiva Sara Cunial, ex M5S, che in preda a un delirio onirico allo stato puro, risponde così:

Sono dalla parte dei bambini, delle mamme e dei papà e di chi in questi mesi sta lottando per difendere i più piccoli da una drammatica dittatura sanitaria. Mascherine, distanziamento, vaccini, ipermedicalizzazione e ipercontrollo sono tutte facce della stessa medaglia: stanno annientando l’anima al nostro futuro e la memoria all’umanità.

Risposta di Sara Cunial

L’appello di Zingaretti

A nulla è servito l’accorato appello di Nicola Zingaretti che pregava i negazionisti di annullare manifestazioni, finché ancora in tempo. A niente è servito. La manifestazione si è svolta nel più totale sfregio delle regole e in uno stato di scellerato menefreghismo. Il Paese sta sprofondando nel fango creato da questi individui, privi di moralità e senso etico. Noi lanciamo una cima, speriamo che qualcuno ci si aggrappi.

2 Risposte a “Chi si è negato ai negazionisti”

  1. Vedo che vengono citati come “medici” Stefano Montanari e la consorte Antonietta Gatti: in realtà Montanari è un farmacista (laureato in farmacia e stop) sedicente ricercatore/scienziato plurisbugiardato urbis et orbis per i pessimi risultati delle sue stravaganti ricerche condotte assieme alla consorte, fisico di scarsa rilevanza. Esempi di cosa NON SONO la scienza e la ricerca.

    1. Difatti TIburzio: un farmacista e un fisico che parlano di vaccini e di virus. Questo succede perché hanno migliaia di seguaci i quali donerebbero per altri e futuri “microscopi”.

      Grazie per leggerci, la Redazione

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: