Crea sito

Daniela Martani show, tra flame e denunce

Daniela Martani show, tra flame e denunce

Sostenitrice dell’animalismo estremo, fervida vegana e convinta negazionista Covid. Il curriculum di Daniela Martani è pieno di denunce a causa dei suoi show estremisti

Daniela martani show
Daniela Martani durante la protesta contro i tagli Alitalia

Chi si ricorda Daniela Martani con il cappio al collo, durante i picchetti contro Alitalia? Pochi. In molti invece se la ricorderanno in slip, al Grande Fratello. Dopotutto si sa che la tv dell’«umido» accontenta quel pubblico inebetito dai gas di scarico della mediocrità mediatica. In fin dei conti è questo che fa salire l’audience. Il bello però è fare emergere l’ovvietà, in differenze talmente scontate da risultare provocatorie. Per questo motivo ci piace paragonare una nobile protesta lavorativa con lo spettacolo trash. Nel primo caso nessuno si ricorda Daniela Martani, paladina sindacale, nel suo show di “impiccata”. Viceversa se cammini in una casa di vetro ti ritrovi protagonista tra i protagonisti. È questo che succede il più delle volte.

Ed è quello che è successo a Daniela Martani: da hostess Alitalia a personaggio televisivo, tra l’animalismo più estremo e il naziveganesimo, arrivando sino a negare il Covid. Urla, minacce e insinuazioni malevoli fanno curriculum al giorno d’oggi. Funziona così. Per cui anche una pasionaria dai rigidi principi come lei, adesso che è una vip, può tranquillamente discutere di scienza, controbattendo ciò che dicono esimi virologi di fama mondiale.

Daniela Martani show

Impressiona il solo pensiero di un incontro tra una ex gieffina e un professore come Burioni, mentre discutono di virus, cure e prevenzioni. Eppure un certo tipo di tv ci ha abituato anche a questo. Ognuno può intervenire senza la minima competenza in materia e dissentire quello che la scienza afferma, solo perché i propri ideali affossano la logica. Bias cognitivi, egocentrismo o problemi interpersonali? A noi non interessa. Sappiamo solo che la razionalità non è in vendita, sennò ce l’avrebbero tutti.

Bisogna dire che la Martani non le manda a dire. È diretta — anche troppo —, pungente per farti incazzare quanto basta e per certi versi è una temeraria fearless. Ovvero l’esatto opposto di come una persona possa dialogare senza per forza arrivare a pizze in faccia e penetranti: «li mortacci tua!». Proprio per questo motivo ci è sembrato giusto ricordare alcune diatribe e trascorsi dell’ex gieffina, in una sorta di “Daniela Martani show“.

Denuncia per vilipendio alla amatriciana

Pur non giudicando chi indossa le calze bianche con i mocassini neri, o chi mangia la pizza con il kiwi, tutti noi della redazione ci auguriamo che la Martani faccia ammenda per avere esternato una proposta anticostituzionale, dicendo che la pasta alla amatriciana si può fare con il tofu. Molte persone hanno rischiato il carcere per molto meno.

Pasta all’amatriciana con tofu

Si può utilizzare il tofu affumicato, che è buonissimo, invece della pancetta. La pancetta vegana, poi, è buonissima. Ci sono anche i wurster vegani, che hanno lo stesso identico sapore di quelli fatti con la carne. Sulla carne, poi, bisogna ricordare che l’organizzazione mondiale della sanità ha stabilito che la carne è cancerogena. Bisognerebbe scrivere sulla carne che mangiarla provoca il cancro, come accade per le sigarette, e bisognerebbe vietare la pubblicità della carne”.

In politica

12 maggio 2016, Roma. Si candida al Campidoglio nelle liste dei Verdi, a sostegno di Roberto Giachetti. Molti nazivegani insorgono e le intasano la bacheca con commenti non molto piacevoli dal momento che i vegani — come dice la stessa Martani —, si identificano nel M5S.

22 novembre 2018. La sua avventura politica con i verdi dura poco, così a metà novembre entra in Alleanza Popolare Ecologista con delega alla tutela e al benessere degli animali.

Protesta nuda

24 maggio 2016, Milano. Coperta con pelli di struzzo che ricordano una carcassa, la Martani si presenta davanti la sede milanese di Prada. La sua protesta è contro l’uccisione degli animali. Quella provocazione desta parecchio clamore poiché l’ex hostess si presenta praticamente nuda, con un rigolo di sangue dalla bocca. Il video.

Terremoto sui social

25 agosto 2016. Su Facebook la paladina degli animalisti pubblica un post sconvolgente. Nel messaggio spiega che il terremoto di Amatrice — patria della pasta alla amatriciana, fatta con il guanciale di maiale —, in cui persero la vita 299 persone, in realtà sarebbe opera del karma per punire gli amatriciani che utilizzano carne di maiale. Dopo la sua sparata molti l’hanno insultata sul suo profilo Facebook, tra cui alcuni familiari delle vittime. In quell’occasione la Martani ha chiesto un risarcimento di 596mila euro.


Thread dalla pagina di Daniela Martani

Accuse ai Ferragnez

16 ottobre 2018. Su Twitter da degli «idioti» alla copia Fedez-Ferragni e viene denunciata. Il motivo dell’insulto riguardava la festa di compleanno di Fedez fatta in un supermercato, tra corse nei carrelli e cibo sprecato, secondo la Martani. Tuttavia la cassazione a ottobre del 2019 archivia definitivamente la denuncia, ma dovrà comunque risarcire 100mila euro ai Ferragnez per diffamazione.

«Giulia De Lellis: una minus habens»

21 novembre 2018. Questa volta posta un video nel quale appella Giulia De Lellis come una “minus habens“. Per la nazivegana Martani la De Lellis sarebbe colpevole di indossare e promuovere capi che producono pellicce. Secondo la gieffina la De Lellis sarebbe responsabile della crudeltà sugli animali.

Quel maledetto meme

28 febbraio 2019. Viene denunciata dal presentatore televisivo e comico Luca Bizzarri. L’accusa è di aver fatto un meme in cui accusava il comico ligure di essersi costruito la carriera artistica su un pessimo sarcasmo.

«Gianfranco Vissani, si vergogni»

22 aprile 2019. Questa volta è lei a sporgere denuncia contro lo chef Gianfranco Vissani. La motivazione riguarda quello che il cuoco stellato dice su Radio2, in procinto della Pasqua. Durate la trasmissione Vissani ha spiegato come si macellano i caprini e gli ovini, in particolare ha spiegato come lui stesso avrebbe sgozzato un capretto. La Martani risentita dall’intervista radiofonica denuncia lo chef, dicendosi esterrefatta da come un’emittente radio della RAI, pagata con i soldi del canone, possa mandare in onda un intervento così disgustoso. 

«Mauro Corona, demente senile»

30 maggio 2020. Durante la trasmissione radiofonica di Radio24, La Zanzara, dopo aver vaneggiato su cure anticancro fai da te e negazionismi sul coronavirus, si scaglia contro Mauro Corona, definendolo affetto da demenza senile. La colpa dell’ex alpinista, secondo la Martani, sarebbe di aver detto che i cacciatori dovrebbero andare nelle scuole a insegnare come si caccia l’orso.

No mask, no imbark

16 Agosto 2020. Palau. Durante l’imbarco per l’isola della Maddalena protesta contro il personale di bordo e ne scaturisce una rissa verbale. La colpa degli addetti all’imbarco è stata quella di chiederle di indossare la mascherina. Ennesimo show strillato di Daniela Martani. Il video.

Bye bye, Kiss Kiss

30 agosto 2020. Dopo 3 anni di collaborazioni con l’emittente radiofonica Kiss Kiss, al programma Pippo Pelo Show, la Martani viene fatta fuori dalla radio a causa del suo negazionismo incontrollato. La radio smentisce, dicendo che il motivo di tale decisione è da imputare della scadenza del contratto. Tuttavia è la stessa Martani che subito dopo conferma che la scelta della radio è stata fatta per le sue posizioni contro il Covid, quindi ritenuta una conduttrice scomoda.

Denuncia e controdenuncia

1 novembre 2020, Roma. Viene denunciata dal Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale per oltraggio a pubblico ufficiale. A far scattare la denuncia sono stati i suoi modi da negazionista, dopo che tre vigili urbani le hanno imposto di indossare la mascherina. A questa richiesta la Martini è andata su tutte le furie, e dopo aver inveito contro i tre vigili ha deciso di controdenunciarli. Dal suo profilo Facebook però è stata tolta la denuncia, ma non i commenti negativi nei suoi confronti.

Multa e TSO

30 novembre 2020, Roma. Non contenta della precedente denuncia, viene multata dalla Polizia municipale sempre per il mancato uso della mascherina. Per fare emergere la terribile verità di questa maledetta «dittatura», la Martani sulla sua pagina Facebook posta questo video. È indignata perchè una vigilessa, preoccupata per il suo stato di tensione, chiede alla Martani se vuole un’ambulanza.

Auguri di morte ad Andrea Romano

24 dicembre 2020, Roma. «Maledetti dovete morire, non vi perdoneremo mai. Dovete morire male». Con queste parole la Martani si scaglia contro il parlamentare PD Andrea Romano, insultandolo davanti alla figlia. Immediatamente Romano sporge denuncia. A far perdere le staffe alla gieffina sarebbero stati i DPCM del governo, ritenuti a suo avviso dannosi per il Paese.

Daniela Martani show, il pensiero sul Covid

Senza addentrarci troppo in inutili spiegazioni è evidente che la Martani non crede nel Covid, nella scienza e nell’informazione. Non crede nemmeno nelle regole e nel rispetto del libero pensiero altrui. Non siamo noi ad affermarlo, bensì lo dimostrano le decine di post sulla sua pagina. Se fossimo realmente in un Paese dittatoriale, come sostiene la Martani, con i suoi commenti sarebbe passata dalla casa del Grande Fratello alla casa di pena.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: