Delirio dell’ing. Carlo Negri: «Dobbiamo scendere in guerra»

Pericoloso delirio dell’ing. Carlo Negri. Questa volta invita 6 milioni di non vaccinati a scendere in piazza per la guerra: «Questo è lo scontro finale, noi siamo la verità, noi siamo l’umanità in cammino»

Carlo Negri, l’ing. anconetano, ritorna a incitare i suoi “guerrieri”. Le parole che usa in questo suo ultimo appello però sono estremamente pericolose. Con una melodia in sottofondo, degna di film strappalacrime, l’ing Carlo Negri parla di lockdown e virus, di abbattimento della democrazia e dittatura, ma lo fa su un social visibile a chiunque. Forse bisognerebbe ricordare all’ingegnere che la dittatura impone canali paralleli per lanciare messaggi rivoluzionari. Sembra quasi che Carlo Negri voglia sostituirsi al “Colonnello Buonasera” di Radio Londra, il quale a differenza sua trasmetteva speranza e fiducia in un periodo in cui le persone venivano veramente ammazzate.

Il pericolo di armare un imbecille

Per tutti i 20 minuti di video (non lo linkiamo per non dare visibilità al delirio), il fondatore del partito politico Motore Italia argomenta di temi rigorosamente legati al covid. Rimarca il bisogno di scendere in piazza il 5 gennaio, poiché: “Non possiamo più sottrarci, siamo stati chiamati a combattere“. Quello che preoccupa maggiormente, oltre alla grave disinformazione riguardo la pandemia, sono i discorsi. Proclami che toccano le corde di fanatici anti-scienza e ribelli fai da te.

ing carlo negri
Frame del video in cui l’ingegnere Carlo Negri scaccia un (finto) medico vaccinatore puntandogli una pistola (forse finta) alla nuca

Argomenti come: “Agli occhi del mondo abbiamo fatto una figura di popolo vigliacco“, oppure “Siamo arrivati a questo punto perché siete stati fermi come delle pecore” ricorda molto vecchi slogan post Belle Èpoque. Quello che però ci preoccupa in modo particolare è la possibilità che questi messaggi armino il braccio di qualche esaltato pronto a tutto. In un video, poi rimosso, l’ing Carlo Negri puntava la pistola (si presume giocattolo) alla nuca di un medico vaccinatore. Un gesto che invita ad impugnare le armi non è mai saggio, soprattutto in un periodo tale.

Ci facemmo un articolo in merito, innescando inevitabilmente le proteste e le minacce del mondo no vax e quelle del partito Motore Italia. Anche stavolta, a costo di essere ripetitivi, rimarchiamo la pericolosità di usare certe “chiamate alla guerra”, dal momento che per alcuni può essere una metafora per altri invece può essere interpretata come concreta e la possibilità che un nobrain scenda in piazza armato non è impossibile. È già accaduto in altri contesti, purtroppo.

Carlo Negri: «Il lockdown e la finta pandemia»

Per invitare il proprio esercito no vax alla guerra, è necessario fornire delle motivazioni valide. Così, adoperando la propaganda dell’esasperazione — ampiamente sperimentata sui popoli offesi dal Trattato di Versailles —, l’ing Carlo Negri fa leva sull’umiliazione che il nostro popolo ha subito agli occhi del mondo. Cita anche l’analfabetismo di moltissimi patrioti, vittime consapevoli di una terribile accettazione sanitaria immorale e delinquente.

“Avete creduto che ci fosse stato qualcosa di terribile nel 2020, ma era un’influenza amplificata. Ci siamo fatti chiudere in casa per tre mesi, per cosa? Per 130mila morti? Abbiamo scoperto che erano molti di meno. Il 97% avevano altre patologie”.

Ing. Carlo Negri
ing carlo negri

A dire il vero la maggioranza silenziosa o semplicemente chi usa il cervello si chiede quale «umiliazione» avrebbe subito il nostro popolo, dal momento che persino la Merkel si è complimentata con noi dicendo di “voler essere in Italia“. Ah già, ma la cancelliera tedesca fa parte di quei poteri occulti che voglio impedire il progresso e distruggere l’economia mondiale per non si sa bene quale progetto. Se l’ing Carlo Negri volesse rispondere a questa domanda gliene saremo grati. Dopotutto siamo nati per imparare.

Carlo Negri: «La mascherina, simbolo del regime»

Quel lurido mentecatto (Conte ndr) ci ha chiuso dentro e non serviva. La mascherina è inutile e non serve a niente — prosegue nel suo discorso l’ing Carlo Negri. Serve solo ai medici quando devono operare, per il vociferare. lo dice Ricciardi“.

Difatti il medico Walter Ricciardi in questo video del marzo 2020, dice che la mascherina serve per proteggere dal droplets, ovvero l’emissione di goccioline respiratorie che si emettono starnutendo, tossendo o semplicemente parlando. Ecco perché i chirurghi la adoperano. Dopo due anni di messaggi incessanti abbiamo imparato che il droplets può rappresentare un veicolo di trasmissione aerea di agenti infettivi da una persona malata ad una sana.

Ecco che la frase di Ricciardi viene usata per la propaganda anti covid, al fine di armare di odio i guerrieri della rete. “Ci è stata imposta perché qualcuno doveva vendere 27 milioni di mascherine al giorno prosegue l’ing. Un popolo (quello italiano ndr) che ha dato ascolto a una banda di criminali, di assassini e di truffatori“.

Citazioni ad mentula canis

Ci rivolgiamo all’ingegnere, chiedendogli perché invece di propagandare frasi dette a inizio pandemia, quando le informazioni che arrivavano dalla Cina erano pochissime, non riassume invece quello che il dott. Ricciardi ha detto ad esempio a maggio del 2021? In questo caso, lo stesso medico dice di portare le mascherine. Anzi aggiunge di portarle in presenza di persone non vaccinate, proprio come lei ingegnere.

ing carlo negri

Probabilmente l’ing Carlo Negri citando Ricciardi, usato come voce della verità assoluta, non sa che è proprio stato lo stesso medico a consigliare il lockdown. Quel dannato lockdown così odiato da tutti i no vax, no green pass, compreso l’ing Carlo Negri. Ecco che l’incongruenza dei no covid si manifesta nuovamente. In questo caso si sventolano le parole di Ricciardi sulle mascherine inutili, senza però approfondire il resto. Qui di seguito un video sull’efficacia della mascherina.

Carlo Negri: «Il vaccino avanzato»

Tra i tanti deliri dell’ing Carlo Negri non poteva di certo mancare il vaccino. Anche in questo caso il messaggio di disinformazione è pericoloso, quindi possibilmente dannoso per alcuni. Senza alcuna competenza in materia, l’ingegnere anconetano sostiene che il vaccino non è sperimentato. “Un vaccino avanzato, che era lì nei sotterranei delle case farmaceutiche — specifica Carlo Negri. Qualcuno ha detto: non buttiamolo, potrà servirci per qualcosa. Un vaccino che ha portato tante morti, mentre loro guadagnavano miliardi. Un vaccino che non immunizza.

Per l’esperto in ingegneria meccanica, i vaccini non funzionerebbero. Anzi, dalla sua grande competenza in “ingranaggi”, Carlo Negri spiega che a causa dei vaccini si è generata una variante e ad infettarsi sono i vaccinati. “I vaccini non salvano le vite — spiega. Abbiamo un lurido buffono bianco (?) che ha detto che i vaccini salvano le vite. Gli scienziati dicono che la variante Omicron ucciderà tutti. State distruggendo il Paese per un raffreddore“.

Vorremo sapere dove si informa l’ingegnere, visto che nessun virologo ha mai detto che la variante Omicron è più pericolosa della Delta. Oltre questo, mai nessuno ha detto che “moriremo tutti” e no, caro sig. Negri: il covid non è un semplice raffreddore.

La chiamata alla guerra

Dobbiamo scendere in guerra — farnetica a fine video l’ing Carlo Negri. Non dobbiamo permettere di rendere obbligatorio un siero sperimentale. Se state zitti anche stavolta è finita. La prossima volta vi porteranno via i soldi dal conto corrente, poi la casa. Il green pass è nato per togliervi tutto. Messaggi avvelenati, tendenziosi e privi di qualsiasi verità. Invita nuovamente il suo sgangherato esercito a combattere contro questa finta pandemia poi, con un balzo privo di senso, ritorna a parlare del green pass e dell’Agenzia delle Entrate la quale, secondo lui, imporrebbe redditi ai vaccinati. Sì, avete letto bene.

Ritorna a parlare del 5 gennaio e dello scontro finale, poi esordisce con un sonoro: “Noi rispettiamo la verità rispetto la bugia“. Strano sentir parlare di «verità» da chi si è finto un operatore del 118 (vedi art). Infine con un sospiro sofferto si avvicina alla videocamera e buca il video con un delirante: “Noi vinceremo perché rappresentiamo l’umanità in cammino“.

L’evoluzione

A questo punto, vuoi la stanchezza, vuoi l’ora tarda in cui è stato girato il video, l’ing Carlo Negri esce completamente dai binari. Forse un calo di zuccheri. Oppure tocca argomenti lontani dalla sua conoscenza e così forgia un discorso simile ad una supercazzola 2.0. Sarebbe come caricare delle pallottole di una 44 Magnum sulla doppietta del nonno. Ecco il risultato:

“L’uomo prima catturava i pesci con le mani, ora siamo ad un livello elevatissimo ma non è tutto casuale. Prima che arrivassero questi maledetti, l’arte e la scienza progredivano. Questi vogliono mettere le mani nelle nostre menti e nei nostri corpi. Non è stato casuale che l’uomo che non conosceva la ruota è andato sulla Luna. Questa era una grande società ma ci hanno voluto fermare. Hanno fermato il progresso continuo. Ci hanno fermato con l’Unione Europea. Hanno pagato degli italiani per distruggere il nostro Paese. Non era possibile la 3 Guerra mondiale, così hanno preso degli italiani per farci vendere tutte le aziende e quelle di Stato. L’umanità riprenderà il cammino. Avanti nel nome della libertà”

Citazione dell’ing. Carlo Negri
Please follow and like us:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: