Il Greg: «Piero Angela ha sempre mentito»

Gianluca Gregis, conosciuto come Il Greg, offende la memoria di Piero Angela. L’ex venditore di auto, fuggito alle Canarie per problemi con la legge, si scaglia non solo contro il defunto ma perfino contro chi gli ha reso omaggio: «Voi italiani leccate lo scroto di un morto»

Ci sono persone che prima di godere dei privilegi di una democrazia dovrebbero passare un esame. Uno di questi, ad esempio, è Gianluca Gregis, conosciuto come “Il Greg”. I motivi che ci spingono a tale affermazione sono le sue continue istigazioni alla violenza o le classiche diffamazioni le quali lo hanno reso popolare. Per chi volesse saperne di più, in questo articolo troverete informazioni su di lui. Non appena Il Greg ha saputo della morte di Piero Angela si è accanito, speculandoci sopra, insultando con una combo di battute volgari il defunto, i familiari e gli ammiratori.

il greg piero angela
Gianluca Gregis, conosciuto come “Il Greg”

I video

E pensare che a prima vista Il Greg appare calmo. Un ragazzone goffo, buona oratoria, dai toni pacati e viso da nipotone caro alla nonna. In realtà i suoi video sono una rampa di lancio di odio istituzionale, invidia sociale e autocelebrazione. La GoPro lo rende immune alla pietà e al ragionamento logico, accanendosi con minacce nemmeno troppo velate contro politici, scienziati, demistificatori di fake o giornalisti.

Anche gli insulti e i doppi sensi si sprecano, facendo da cornice a temi complottisti che spaziano dai vaccini alla Terra piatta, dalla negazione del covid a lobby fantomatiche governate da ebrei illuminati da lui ribattezzati «nasoni». Dopotutto un po’ di sano antisemitismo è l’ingrediente giusto per far sorridere il proprio seguito. Ovviamente ogni argomento scientifico è affrontato senza la benché minima preparazione accademica a riguardo.

Nel video Il Greg nega il covid e deride l’efficacia dei tamponi

Il Greg su Piero Angela

Questa volta però il bullo italo-canaro non parla dei soliti tridosati o dei nasoni. Questa volta Il Greg con la solita voce prostatica si accanisce contro Piero Angela, dandogli del «pupazzo privo di cultura». L’accanimento non si placa nemmeno con un defunto: dopotutto non rispettando se stesso perché dovrebbe rispettare gli altri? Così mosso da una rabbia latente lancia offese come questa:

“Piero Angela è stato il più grande divulgatore di cazzate italiano. Il più grande lavatore di cervelli”

Citazione de Il Greg
Video dal canale Telegram de Il Greg

Anche in questo caso il disagio de Il Greg si manifesta in tutta la sua forza, vomitando odio su Piero Angela allo scopo di rifarsi dalle tante umiliazioni passate. Ma questi sono i social attraverso i quali ognuno ha diritto di parola. Così, se il mondo dei media globale ha riconosciuto il signor Angela come un divulgatore scientifico di tutto rispetto e milioni di telespettatori si sono stretti al dolore della famiglia, un cialtrone può liberamente violentare la memoria di un defunto.

Se Piero Angela è stato insultato da morto, a gennaio 2022 il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri è stato minacciato da Il Greg. Anche in quel caso Gregis, come da copione, incitò i suoi seguaci a «spezzare la schiena» al senatore. Purtroppo lo squadrismo online di personaggi come questo è cosa risaputa.

Per rispetto verso la famiglia Angela non pubblichiamo i commenti del canale Telegram de Il Greg.

Quello che chiediamo, non solo come redazione ma come cittadini, è che personaggi simili paghino per le loro azioni diffamatorie. Però, come spesso accade, questi odiatori seriali la passano liscia poiché residenti all’estero. Troppo facile. Auspichiamo che qualcuno faccia qualcosa, riportando in patria Il Greg affinché le sue accuse infamanti vengano giudicate da un tribunale e non dai like.

Please follow and like us:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: