«Israele blocca l’ingresso ai vaccinati», ma è una bufala.

«Israele blocca l’ingresso ai vaccinati», ma è una bufala.

Secondo il sito ImolaOggi, Israele avrebbe bloccato l’ingresso ai vaccinati. Il motivo sarebbe quello di evitare “nuovi contagi”, ma è una fake pilotata ad arte

ImolaOggi — una sorta di contenitore di mala informazione, presente sulla lista nera di molti siti di debunking —, in un articolo ha dichiarato che Israele non farebbe entrare nel Paese i vaccinati perché pericolosi:


“Stop ingresso di turisti vaccinati – Il governo israeliano ha scelto di rinviare al 1 agosto l’ingresso nel Paese dei turisti vaccinati. La decisione è legata alla variante Delta che negli ultimi giorni ha fatto risalire i casi. In precedenza la data per il ritorno dei turisti era stata fissata al 1 luglio.”

La bufala

Ovviamente, manco a dirlo, la notizia riguardo la «chiusura delle frontiere di Israele ai turisti vaccinati per pericolo di contagi» non è del tutto vera. Il sito “ImolaOggi” si guarda bene dal raccontare la notizia nella sua interezza; dopotutto non è il loro lavoro quello di fornire informazione corretta e questo ci dispiace. È fastidioso constatare che ogni giorno, seguendo una rigorosa disciplina editoriale, “ImolaOggi” debba obbligatoriamente inquinare i pozzi per acchiappare like e visual. La notizia reale in effetti riguarda sì la chiusura delle frontiere israeliane ai turisti, ma non per il pericolo dei vaccinati i quali, secondo la tesi complottista, contagerebbero i non vaccinati.

israele vaccinati

Non ci siamo ancora abituati alle assurdità Novax, ormai al delirio. Ritornando invece alla notizia, gli ingressi sono stati sospesi per il pericolo della variante Delta. Anzi a dire il vero Israele ha posticipato l’apertura delle proprie frontiere dal primo luglio al primo agosto. Nulla di cui stupirsi quindi se Israele propone, a fronte della risalita dei casi, l’inasprimento delle norme anti-Covid. Questo avviene sia all’esterno sia nei luoghi chiusi, benché il Paese sia uno tra gli Stati con il maggior numero di vaccinati per popolazione.

Israele e la variante Delta, non c’entrano nulla i vaccinati

Dopo mesi a contagi mono cifra, nel momento in cui scriviamo Israele si trova con circa 100 contagi da alcuni giorni. Gli sforzi sino ad ora ottenuti hanno bisogno di nuove e drastiche misure di contenimento, vista la critica e improvvisa variante Delta la quale sta mettendo nuovamente a dura prova Israele. Non è un problema connesso ai vaccini, poiché questi ci proteggono dal contrarre tale variante dal 60% al 80% di protezione con Pfizer e Astrazeneca — e proteggono dal contrarla in forma aggressiva per ciò che sappiamo ora.

L’informazione oggi

Nel mondo contemporaneo, veloce, fluido e in costante evoluzione, la disinformazione è il mezzo più facile con cui guadagnare un ampio bacino di click. Siamo in un momento storico in cui filtrare l’informazione. Fermarsi per riflettere su quanto proposto al lettore è un gesto di tutela, professionalità e coscienza civile. Questi articoli, come nel caso di ImolaOggi, che espongono insieme a un titolo “esca” un contenuto superficiale e sbagliato sin dalle prime righe, manipolano la realtà. Non solo.

Contribuiscono anche a gettare fumo negli occhi delle persone già terrorizzate da una pandemia che sembra non dare tregua. La cosa meno saggia è aggiungere una epidemia di paranoia a questa catastrofe, perché non abbiamo nessun vaccino in merito, se non la scienza. L’informazione ha il dovere di limitare i danni dell’autolesionismo da click.



Please follow and like us:

2 Risposte a “«Israele blocca l’ingresso ai vaccinati», ma è una bufala.”

  1. Deve essere confortanate per i governanti avere gente come gli italiani che sono delle brave pecorelle che credono a tutto quello che viene loro detto senza fare o porsi domande. Eh, fossero tutti come voi, quanto pià facile sarebbe, non come i facinorosi Americani, Francese, Inglesi ecc… Brave pecorelle, continuate così, quel Paese è allo sbando anche a causa vostra.

  2. concordo i NOVAX sono dei falsi strumentalizzano ogni notizia non come i nostri valorosi giornalisti deiTG che ancora ieri sera han dato la notizia che negli USA dati del database ufficiale sono 14mila i decessi collegati alla vaccinazione, mentre invece i bastardi novax fan di tutto per tenerli nascosti!!! grrrr

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: