Crea sito

La bufala del 118 Liberamente

La bufala del 118 Liberamente

La bufala del video di Liberamente.com ritrae tre persone spacciarsi per operatori del 118. Ma uno è l’ing Carlo Negri, attivo complottista del web

Proliferano come funghi le bufale sui siti di disinformazione, al solo fine di lucrare e speculare sull’ingenuità e la profonda ignoranza altrui, facendo leva sulla paura – as usual. L’ultimo ad aggiungersi a una nutrita lista in questi giorni è Liberamenteservo.com e la sua bufala del 118. Il sito già ampiamente noto a coloro che si prendono il disturbo di combattere sul campo la mala informazione, ormai dilagante su internet.

Art di Yuri Cordero

Il sito, completamente italiano, creato pochi anni fa e che vanta una discreta organizzazione tecnica. Ha il suo canale YouTube con 2.610 iscritti, la pagina Facebook ha 10.907 seguaci e via discorrendo. Numeri di tutto rispetto, in pochi mesi di attività. L’attenzione cade oggi su un video caricato il 1° luglio sul loro canale YouTube che ha già ottenuto oltre 23.000 visualizzazioni.

Nel video, che richiama per certi versi il trolling di Saolini, tre individui — tra cui l’ingegner Carlo Negri, fondatore del partito Motore Italia (vedi art) — vengono presentati come operatori sanitari del 118 che insinuano la solita, stantia e ormai retorica bufala riguardo la pandemia di CoVid-19. Ora, risulterà piuttosto semplice agli occhi dei nostri lettori, ma soprattutto alle loro orecchie, individuare la colossale sequela di scemenze pronunciate, in totale disprezzo delle norme sanitarie vigenti, tra le altre spiacevoli cose.

Il video Youtube di Liberamenteservo (a destra l’ingegnere Carlo Negri)

Non credo ci sia altro da aggiungere, se non la triste constatazione che questo business è sempre più florido. Serve dare un freno, se non un colpo di spugna definitivo a tutto ciò, in virtù del fatto che si svolge pericolosamente sulla pelle delle persone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: