La madre dei cretini è sempre incinta

La madre dei cretini è sempre incinta

Spesso i negazionisti diffamano e augurano la morte a chi non la pensa come loro. A farne le spese stavolta sono Mattarella e papa Francesco.

Che la situazione sui social sia sfuggita di mano, non è una novità. In fin dei conti aver dato la possibilità a tutti di usufruire di internet e di poter esprimere il proprio parere su ogni cosa, ha solo mostrato l’aspetto peggiore del nostro Paese. Chi prima era visto come «lo scemo del quartiere», adesso può finalmente sfogare la propria frustrazione e avere un like. Minacce di morte, insulti e auguri di una rapida dipartita; sono questi i commenti di moltissimi infervorati del web. Ad accogliere questi rigurgiti minatori, fatti di calunnie e improperi, sono i soliti gruppi Facebook. Dei veri e propri laboratori del male in cui l’imbecillità viene distillata, infine vomitata su post degni di denuncia. Ma si sa: la madre dei cretini è sempre incinta, e sino a quando questi mattatoi virtuali avranno vita i social saranno un rettilario.

Ritornano le bare di Bergamo: «è tutto un bluff»

la mamma dei cretini è sempre incinta

Credevamo fosse cosa vecchia, anzi lo speravamo. Invece il livore e l’ignoranza, al contrario dello yogurt, non hanno scadenza, e così i post su ciò che è avvenuto il 18 marzo a Bergamo — in cui i camion dell’Esercito incolonnati e carichi di bare portavano i feretri in Emilia per essere cremati —, è ritornata in auge. Nei soliti gruppi viene riproposta la drammatica foto, ma invece di provare rispetto per le vittime i soliti cretini, figli del disagio, negano le morti e il dramma di questa pandemia. Ci eravamo illusi che questa situazione avrebbe fatto emergere solo la parte migliore del nostro Paese, invece è emersa la schiuma contaminata dall’odio e dalla negazione. Negare lo sbarco sulla Luna può anche far sorridere, ma negare migliaia di morti fa incazzare! Possiamo dire che l’esperimento di portare la democrazia online ha fallito e adesso ne subiamo le conseguenze.

Il presidente Mattarella: «Un cialtrone criminale!»

La parte ancora sana del nostro Paese spera che appena questa pandemia finisca qualcuno provveda a denunciare chi ha seminato odio, con offese gravi e minacce. Era già successo che dei paladini da video in pantofole insultassero il capo dello Stato (vedi art), i quali prima di pagare hanno pianto in tribunale, come fece Elvira Zanrosso. Speriamo che la Legge con queste persone sia giusta, e che faccia pagare loro il reato di “offesa all’onore e al prestigio del Presidente della Repubblica”.

la mamma dei cretini è sempre incinta

Ma di sicuro anche in quel frangente la madre sempre incinta dei cretini griderà al complotto e all’ingiustizia di regime, lo stesso regime che consente a queste persone di poter scrivere ogni improperio sui social, compresa la solita frase irreale del: «siamo sotto dittatura!». Ma questa non è solo incongruenza. Molte di queste persone andrebbero aiutate, altre invece andrebbero punite. Insultare il capo dello Stato solo perché nel discorso di fine anno consiglia alla popolazione di vaccinarsi è un gesto ignobile e vile.

Papa Francesco: «Non è morto? Peccato!»

A finire nel tritarifiuti 2.0 non è solo il presidente della repubblica. Ad essere insultato è stato anche il papa il quale, anche lui, ha consigliato vivamente di farsi vaccinare. Ai negazionisti però non è andata giù, per cui si sono sfogati con auguri di morte e offese gratuite. E poi c’è quella misteriosa sciatalgia che da alcune settimane blocca il santo Padre, ma anche in questo caso il complotto è servito. In effetti inizia a manifestarsi dai 50 anni in poi, quindi che il papa ce l’abbia non dovrebbe essere così strano.

la mamma dei cretini è sempre incinta

Eppure tra queste persone c’è chi afferma che al santo padre andrebbe messa la cavigliera elettronica, come si impone alle persone in libertà vigilata. Ma c’è anche chi più semplicemente gli augura la morte, speranzoso di prendere un like e sentirsi accettato dal gruppo, mentre bacia il crocefisso per scaramanzia. Dire che la madre dei cretini è sempre incinta è un’affermazione presuntuosa, lo sappiamo bene, che colloca chi l’afferma in uno stato di apparente superiorità. Ma forse in questo caso siamo superiori a chi augura la morte altrui. Noi presuntuosi, invece, che diamo del “tu”, auguriamo un gran bene a Sergio e a Francesco.

Please follow and like us:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: