Crea sito

Numero 6: il nuovo business di Morris San

Numero 6: il nuovo business di Morris San

Da alcuni mesi Maurizio Sanna ha aperto una piattaforma chiamata “Numero 6”. Tra donazioni, disinformazione e abbonamenti ecco il nuovo quartier generale di Morris San

Nel leggere l’autocelebrazione che Morris San si è fatto scrivere sulla sua piattaforma “Numero 6”, la dice lunga. Persone con un disperato bisogno di apparire e di guadagnare inondano il web. C’è chi vende ogni cosa, chi propone rimedi facili e chi, come Maurizio Sanna, parla di tutto come se conoscesse la vera verità di ogni cosa. Finanza, virologia, compravendite immobiliari, auto e vacanze. Addirittura da consigli sui test per poter entrare in discoteca, chiosa con profetica chiaroveggenza cosa ci aspetterà nel futuro e spiega perfino come costruire una casa partendo da un container.

Ma cos’è Numero 6?

Tecnicamente è una piattaforma online, “nata — come viene spiegato sulla prima pagina— per dare voce a chi viene censurato dai mass media, da YouTube e dai governi“. In realtà è un rifugio peccatori. Da lui chiunque può dire la sua, l’importante è che l’ospite sia un pluribannato paladino della giustizia e custode di scomode verità ma, soprattutto, che non segua la scienza ufficiale o le versioni ufficiali degli eventi. In buona sostanza Morris San ospita e “intervista” personaggi di spicco nel mondo complottaro del nostro Paese. Una sezione che consigliamo, giusto per farvi un’idea, è Interviste Scomode.

I suoi video trattano di ogni cosa e lui, da buon anfitrione 2.0, intervista i suoi ospiti con una disinvoltura di plastica. Pseudo massoni i quali svelano le oscure trame tra governi e lobby, sono passati sotto la sua lente. Almeno è quello che mostra nei suoi video. Sino ad arrivare a video rottame come quello di Beyoncé, la quale sarebbe controllata dagli illuminati, o il video in cui spiega le “verità” su Bafometto: idolo pagano dei Templari. Per elencare tutti i temi trattati, oltre che noioso, ci vorrebbero come minimo 60 mila battute e no, non ne abbiamo voglia.

Quanto costa vedere Numero 6?

Come tutti i complottisti pay per view, anche la sua piattaforma ha la cassetta delle elemosina all’entrata. Non è obbligatorio, sia ben chiaro, ma consigliato per poter vedere ad esempio i video censurati da Youtube, interviste a personaggi “scomodi” e non avere la scocciature delle pubblicità durante i video. Gli abbonamenti si dividono tra mensili e annuali. Il prezzo varia a secondo del pacchetto: da € 83,64 il “Completo” annuale, sino a € 8,99 il mensile.

Ovviamente per chi non volesse abbonarsi non c’è problema: la piattaforma accetta anche donazioni. Eh! Anche in questo caso si parte da: “un piccolo aiuto” di 5 € sino alla donazione di 200 €. Però come potete vedere nello screenshot qui sotto si possono spuntare più opzioni, aumentandone addirittura la quantità. Per prova — con una finta donazione — siamo arrivati alla ragguardevole somma di 18.150,00 euro. Non male per una piattaforma nata per resistere ai ricchi oppressori governativi e alla plutocrazia di Youtube.

numero 6 morris san

I personaggi

Tra i personaggi di spicco di Numero 6, nella sezione influencer, si trovano gemme come Il Greg, Rosario Marcianò, Igienista Mentale e Lambrenedetto XVI. Oltre a questi nomi famosi, altri aspiranti incantatori di serpenti popolano la vetrina della piattaforma. Anche in questo caso il colore più torbido della disinformazione dipinge un atomo di web, ma questa volta l’indirizzo è al numero 6 di Fake Street.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: