Crea sito

Pasquale Bacco: «Le mascherine sono inutili», ma lui le vende

Pasquale Bacco: «Le mascherine sono inutili», ma lui le vende

Nella galassia negazionista uno tra i personaggi più di spicco è Pasquale Mario Bacco: medico legale, imprenditore e cofondatore dell’associazione l’Eretico

Pasquale Bacco

Pasquale Mario Bacco è tra i medici più attivi nella galassia della disinformazione Novax. Non c’è dubbio. È anche cofondatore dell’associazione l’Eretico, insieme al virologo Giulio Tarro e al magistrato Angelo Giorgianni. Non solo. È perfino coordinatore — sempre con gli stessi soci — dell’OMV (Organizzazione Mondiale per la Vita), un altro ambizioso progetto (almeno nelle intenzioni). A detta dello stesso Bacco, il pensiero di questa organizzazione è:

Un progetto che vuole essere a favore dei popoli del mondo e di quei governi che rifiutano l’idea del NWO e la sua scellerata strategia, che ha come fine ultimo quello del reddito universale e la schiavitù dell’essere umano“.

Andare a dipanare l’intricata matassa delle molteplici e variegate attività del dott Bacco è un compito quasi impossibile. Laureato in medicina, Pasquale Mario Bacco sfoggia decine di biografie dove snocciola sempre nuovi e più prestigiosi titoli. Molti di questi tuttavia non sono verificabili, come ad esempio quello di professore e di ricercatore universitario. Non siamo noi a dirlo, bensì un’inchiesta di Striscia la Notizia nella quale non si sono trovati riscontri di questi titoli.

Le scomode verità di Pasquale Bacco

Pasquale Bacco durante una manifestazione a Taranto
Pasquale Bacco durante una manifestazione a Taranto

Lo abbiamo visto ergersi paladino in affollatissime piazze di contestatori contro i DPCM e oppositori dei lockdown. Nelle stesse piazze il dott. Bacco accusa i medici di aver assassinato i malati. Non si è risparmiato nemmeno in accuse contro le istituzioni che, a detta sua, sarebbero colpevoli di aver sbagliato i protocolli di cura. Tra le sue innumerevoli attività pare ci sia anche quella di avere eseguito autopsie ai morti di Covid di Bergamo. Tra molte cose dette, durante una sua “esibizione” in piazza ha dichiarato che le mascherine sono inutili e ha invitato tutti a togliersele e ad abbracciarsi.

Ha ripetuto allo sfinimento che i vaccini sono come «acqua di fogna». Sostiene che la pandemia sia una farsa, messa in atto con il pretesto di attuare un colpo di Stato. Ritiene persino che tutto questo sia stato concepito allo scopo di sottomettere l’umanità, per un mero piano di controllo globale. Ovviamente i colpevoli di questa truce cospirazione sarebbero gli ebrei — per lui tutti ricchi, cinici e spietati — gli appartenenti al Nuovo Ordine Mondiale e come ciliegina sulla torta il detestato Soros e l’ambiguo Bill Gates.

Il dott Bacco parla da Taranto alle folle di manifestanti. Tratto da una puntata andata in onda lo scorso Novembre del programma FAKE di canale 9

Pasquale Bacco VS Ilaria Capua

Durante un attacco pubblico a Ilaria Capua, alla quale Bacco diede della «veterinaria», non sapendo nemmeno che la dott. Capua è virologa, questo sostenne di studiare i virus da 25 anni, ponendosi a un livello superiore rispetto alla scienziata che tutto il mondo ci invidia. Se realmente il dott. Pasquale Bacco ha studiato virologia, lo dimostri. Nel frattempo noi di Dossier aspettiamo fiduciosi, visto che non abbiamo prove dei suoi studi sui virus. Quello che sappiamo con certezza è che l’unica viralità che conosce è quella dei suoi tweet. Cinguettii questi che gli sono serviti soprattutto quando cercò — con scarsi risultati —, di scendere nell’arena politica e candidarsi con La Destra – Fiamma Tricolore di Bitonto.

Pasquale Bacco

La Meleam Spa

Acronimo di Medicina Lavoro e Ambiente, la Meleam Spa è l’azienda fondata dal dott. Bacco il quale ne è l’amministratore delegato. Definita dallo stesso un colosso, l’azienda si occupa della vendita di corsi di sicurezza sul lavoro. Un’attività la quale, come tutte le aziende, richiede molti sforzi per essere pubblicizzata come si deve. Strategie commerciali.

La cosa curiosa è che nel sito della società campeggia una interessante sezione di e-commerce che, stando al negazionismo del dott. Bacco, non ci saremo mai aspettati di trovare. A dirla tutta, la cosa ci ha stupiti parecchio. Anzi, ci ha spiazzati. Eh sì, perché nella sezione di vendita si trovano presidi dedicati al contenimento della Covid. Sì, avete letto bene: “Presidi dedicati al contenimento della Covid“. Lui non crede nel virus, però vende prodotti che servono per evitare il contagio con tanto di scritta: “Protezione antivirus”.

Un’azienda di tutto rispetto

Come detto nelle righe precedenti, la Melean oltre a vendere prodotti anti Covid, si occupa di formare agenti immobiliari, buttafuori, oltre ad altri numerosi corsi nell’ambito formativo. Anche qua però la cosa ci lascia attoniti: c’è persino un corso come Covid manager. Incredibile! Inoltre nel sito si possono acquistare i nuovi integratori vegani. Prodotti naturalissimi, studiati e messi a punto appositamente dal dott. Pasquale Bacco. Integratori nati da un’intuizione imprenditoriale condivisa con molti altri scienziati divergenti col pallino per gli affari, come il famoso nanofarmacista Stefano Montanari di cui abbiamo ampiamente scritto in un nostro articolo.

In effetti la Melean è un’azienda di tutto rispetto. A oggi, giusto per dare un’idea, fattura 20 milioni di euro, ha oltre 400 dipendenti ed è il terzo gruppo italiano nel settore della medicina e sicurezza sul lavoro. Finanzia addirittura attività di ricerca e Università sul territorio nazionale. Pasquale Bacco, tra le altre cose, insegna Igiene del Lavoro alla Facoltà di Economia e Commercio con la School of Management dell’ Università Lum Jean Monnet.

Pasquale Bacco
Uno dei popup che insistentemente si aprono nel sito della Meleam Spa, per spingere il visitatore all’acquisto di integratori e del libro del dott. Pasquale Bacco

Su un altro suo sito invece, dove Bacco promuove la “sua medicina”, si presenta come esperto in Ecografia, Medicina legale, Ozono Ossigeno terapia (medicina molto controversa), e come terapeuta Dietetico Nutrizionale.

“Strage di Stato”, il nuovo libro da promuovere

Abbiamo visto che per diffondere le sue idee Pasquale Bacco non si pone limiti. Sarà per questo che tra le tante attività lo scopriamo anche in veste di scrittore. Insieme al giudice Giorgianni è infatti coautore del libro dal promettente titolo “Strage di Stato – Le verità nascoste della Covid-19 “. La recente uscita del libro, oltre a creare indignazione per le assurde tesi complottiste e antisemite che racchiude e che sono state ampiamente diffuse dall’associazione l’Eretico, è stata oggetto di polemica per un fatto singolare.

Un personaggio integerrimo e di alto profilo morale ne ha firmato la prefazione. Non conosciamo il motivo per cui il procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri, simbolo della lotta alle mafie, abbia commesso una tale leggerezza. Sarà per via di una vecchia amicizia con il magistrato Giorgianni e sarà altrettanto vero quel che dice a sua discolpa: “Mi sono limitato a cogliere l’occasione che mi è stata offerta per lanciare l’allarme sulla pandemia come ennesima occasione di crescita e guadagno per le mafie”. Noi sappiamo solo che sono montate le polemiche al punto che qualcuno, come l’ex ministro Carlo Calenda, ne ha richiesto la rimozione.

Prof. Guido Silvestri, da scienziato a debunker

Pasquale Bacco
Trafiletto di Libero, in cui il dott. Bacco dichiara che i suoi studi non sono apprezzati in Italia

Lo scorso maggio, in un articolo su Medical Fact, il blog di divulgazione scientifica del prof. Roberto Burioni, il prof Guido Silvestri scriveva:

“Il premio di oggi va a Il Giornale (quello fondato da Indro Montanelli, ma che di Montanelli oggi non ha ahimè più nulla), che dà grande risalto alle dichiarazioni di un certo “professor” Bacco: «Il Covid è come l’Hiv: non avremo mai il vaccino». Continuando a leggere scopro che: «Pasquale Mario Bacco, con un team di medici, a febbraio aveva scoperto che il virus circolava già da ottobre scorso».

Citazione del prof. Guido Silvestri

Incuriosito dalle affermazioni del dott. Bacco, il prof. Silvestri ha deciso di approfondire le indagini, scoprendo che la ricerca rivoluzionaria è stata condotta da:

“Un collega, la cui affiliazione accademica è introvabile e le cui pubblicazioni su PubMed sono uguali a ZERO. ’’

Citazione del prof. Guido Silvestri

Quindi nessuno studio scientifico ma soltanto:

“Una sfilza di siti-web dedicati a no-vax, scie chimiche e rettiliani che piuttosto passo la serata con un mustelide dall’alito pesante.’’

Citazione del prof. Guido Silvestri

La notizia del fantomatico studio di Bacco non è stata diffusa solo da Il Giornale, ma ha avuto ampia diffusione su molte testate poco accorte. Tuttavia per essere smentita ha richiesto molti sforzi divulgativi da parte degli esperti che, nemmeno a dirlo, non hanno goduto dello stesso risalto. In un momento storico come questo è importante sottolineare il ruolo centrale dell’informazione nella diffusione di informazioni accurate e verificate.

Sempre più sovente un certo tipo di stampa riesce a stupirci negativamente per la facilità con la quale diffonde disinformazione a cuor leggero. Nessuna verifica, nessuna indagine, solo la fretta di pubblicare il titolo strappa click. Tutto questo ha contribuito solo a creare caos. E’ solo grazie all’iniziativa personale di alcuni scienziati che sono state smontate molte tesi assurde. Tra questi il Prof Silvestri, che tra il divertito e lo sconfortato è costretto a far luce sul misterioso studio del dott Bacco. Persino Striscia la Notizia si è occupata della questione dedicando un servizio in cui è stato intervistato persino il prof. Guido Lopalco.

Il rischio di chi avvelena i pozzi con false notizie, cercando visibilità mediatica, è quello di iniettare quotidianamente sconcerto e confusione, alimentando rabbia e ignoranza. Se davvero il dott. Pasquale Bacco è intenzionato a “salvarci” dal virus lo faccia in maniera accademica. Quello che invece sinora è stato fatto è di diffondere continue assurdità antiscientifiche al solo scopo di indurre il lettore a considerare un virus pandemico alla stregua di una banale influenza.

2 Risposte a “Pasquale Bacco: «Le mascherine sono inutili», ma lui le vende”

  1. Avete scordato, nella presentazione, vegano merdoso che augura tumori ai bambini che mangiano carne. Giusto per dare il quadro completo

    1. Buongiorno Manuele.

      Abbiamo tralasciato appositamente alcune affermazioni disgustose, già scritte da altri colleghi. In effetti…

      Grazie per leggere Dossier.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: